• immagine principale post

FAQ [ef-ey-kyoo]*2 : " Quali sono le cause di ritardo nella consegna di un prodotto cartotecnico ?"

Nel FAQ#1 ho risposto a una domanda relativa alle tempistiche degli stampati commerciali.

Questa volta invece affronto una questione relativa alla produzione di packaging e materiale punto vendita.

" Quali sono le cause di ritardo nella consegna di un prodotto cartotecnico ?"

Se un prodotto cartotecnico viene consegnato in ritardo spesso è a causa di informazioni che non sono state fornite o , peggio , che non sono state richieste.

Lo scopo quindi di questo post è spiegare come :

- prevenire i disastri raccogliendo le informazioni chiave con cura e attenzione agli aspetti apparentemente più scontati

-  identificare le informazioni più importanti che vanno assolutamente comunicate

Contrariamente a quello che si possa pensare , l'evento di un'astronave aliena che rapisce il trasportatore di una cartotecnica con tutto il carico è un evento piuttosto raro.

Per tutte le altre eventualità le cause di solito sono :

- non è stato raccolto un brief completo

- non è stata definita e condivisa una timeline con il cliente

Quali sono dunque le aree critiche che dobbiamo indagare  in modo completo sia che stiamo lavorando su packaging o su un espositore ?

Quello che segue è un rapido elenco delle domande fondamentali da fare e delle conseguenze che essere hanno sulle tempistiche di produzione.

Timeline

- Quando dovrà essere nel punto vendita il prodotto ?

Non confondiamo la data di consegna del nostro prodotto con quella della disponibilità a scaffale del prodotto stesso

Ogni cliente ha dei suoi tempi di confezionamento e spedizione, ignorarli significa non valutare correttamente le tempistiche di un progetto.

Campionature e test

Quale è il percorso di approvazione del prodotto ?

Lasciare un espositore in carico per valutarne la resistenza richiede come minimo una settimana e un carico di prodotto completo fornito dal cliente .

A volte far uscire un pallet di prodotto con una bolla in conto visione può non essere una impresa facile.....teniamone conto.

Se parliamo di packaging , una pre produzione per una linea di confezionamento automatico può richiedere anche mesi se si tratta di un prodotto totalmente nuovo.

Chi sono gli interlocutori nella fase di test ?

Creare subito un contatto con chi approverà il lavoro accorcia i tempi e predispone ogni attore alla collaborazione.

Grafica e prove colore

- Chi si occuperà degli esecutivi di stampa ?

- In che formato vengono forniti gli esecutivi ?

- Chi prepara la prova colore e chi la approva ?

Indagare a fondo quest'area è fondamentale per evitare ritardi e contestazioni....e dare la colpa all'agenzia non ci salverà la vita !

Procedure di acquisto

Parliamo di uno dei classici della vendita ovvero :

- chi fa l'ordine ?

- chi lo firma ?

- che procedure d'acquisto segue  l'azienda ?

Ignorare che il cliente ha una procedura d'acquisto complessa può allungare i tempi e mette in difficoltà l'ufficio acquisti .

Non dimentichiamoci che , secondo una statistica della Harvard Business Review , la causa principale di lamentela degli uffici acquisti nei confronti dei venditori è " non segue le nostre procedure d'acquisto "

( per la cronaca :"ha prezzi troppo alti" è al sesto posto )

Controlli Qualità

- Che controlli qualità vengono fatti all'arrivo del prodotto ?

- Un controllo qualità approfondito richiede tempo e va incluso nella timeline.

Prendere contatto per tempo con i responsabili e indagare sulle procedure di controllo può sicuramente evitare che il prodotto si incagli proprio nella fase finale.

In sintesi , se vogliamo evitare ritardi nella consegna di un packaging o di un espositore devono essere chiari e condivisi :

- Timeline

- Campionature

- Grafica e prove colore

- Procedure d'acquisto

- Controlli Qualità


P.S. Non so se questo post potrà essere utile a chi pensa che la colpa di tutto sia sempre del cliente.

Questo però è il modo in cui lavoro io.

Marco Rotondo

Marco Rotondo, 54 anni dei quali 30 passati tra packaging e materiale per il punto vendita. Tesi di laurea sul comportamento del consumatore, autore di numerosi workshop dedicati al visual merchandising e al packaging.